Homepage ES

Reparto  Ecosistemi e Salute (ES)

Responsabile: Dott.ssa Laura Mancini

 

Mission

La “mission” del reparto è l’identificazione e la promozione di strategie e approcci di prevenzione primaria per limitare i possibili effetti sulla salute delle popolazioni di fenomeni complessi quali i cambiamenti globali ambientali, l’antropizzazione, la presenza di contaminanti emergenti e gli eventi estremi. La metodologia generale utilizzata si avvale di strumenti quali il monitoraggio, lo studio e la valutazione degli effetti e degli impatti sugli ecosistemi, in un approccio integrato con finalità pre–normative e di ricerca, anche attraverso la partecipazione e la collaborazione ai progetti di ricerca e gruppi di lavoro nazionali ed europei. La metodologia include tra l’altro l’applicazione di tecniche innovative di tipo eco-tossicologico, ecologico e microbiologico.

 

Ricerca Istituzionale

Si elencano qui di seguito le principali attività:

  • Implementazione della Direttiva 2000/60/CE in relazione allo stato di qualità ambientale e alla siccità e delle Direttive Alluvioni e Habitat.
  • Partecipazione all’ Osservatorio Nazionale Biodiversità e ai gruppi di lavoro WHO Health in Climatic Change e Flooding.
  • Attività pre-normativa europea (Gruppi di lavoro Chemicals, Ecological Status; Coordinamento europeo “Task effect-based methods”).
  • Tavoli tecnici c/o MATTM, Ministero della Salute e MIPAF (stesura allegati tecnici a supporto di normative di settore, pareri e valutazioni per gli aspetti biologici, chimici, ecotossicologici).
  • Valutazione ecotossicologica e di rischio ambientale di pesticidi (Reg. CE 1107/2009), ai fini dell’approvazione delle sostanze attive nell’Unione Europea e dell’autorizzazione dei pesticidi sul mercato nazionale; supporto tecnico scientifico al Ministero della Salute quale Autorità Competente Italiana.
  • Partecipazione all’EU -Working Group for testing methods” per la revisione di nuovi metodi ecotossicologici e al programma “Aquatic Ecotoxicology” delle Linee Guida dell’OECD.
  • Partecipazione alla Commissione del farmaco veterinario e valutazione dell’impatto ambientale ed ecotossicologico dei farmaci veterinari per il Ministero della Salute.
  • Valutazione di fascicoli tecnici per prodotti dispositivi medici; Valutazioni Investigational Medicin Products Dossier per l’AIFA
  • Coordinamento ed esperti per i team ispettivi BPL, GMP (convenzione ISS-AIFA), Dispositivi Medici ON0373.
  • Partecipazione a Commissioni/gruppi di lavoro nazionali ed internazionali/esperti.

Il reparto ha funzioni di responsabilità nel Sistema di Gestione della Qualità accreditato UNI CEI EN ISO/IEC 17025, da ACCREDIA al N. 1033 per la valutazione dello stato ecologico, per l’analisi ecotossicologiche e per il campionamento di matrici ambientali svolte all’interno del Sistema Gestione Qualità del Dipartimento.

 

Ricerca Scientifica

Il reparto svolge le seguenti attività:

  • Studio dei cambiamenti globali ambientali attraverso lo sviluppo di sistemi rapidi (es RNA microarrays) per l’identificazione di patogeni (batteri e virus) inclusi quelli emergenti e re-emergenti.
  • Analisi delle comunità biologiche (diatomee, macrofite, macroinvertebrati e pesci), e sviluppo di indicatori sintetici della resilienza degli ecosistemi.
  • Approfondimento di metodi ecotossicologici per supportare l’identificazione di sostanze chimiche incluse quelle emergenti e di gruppi di sostanze e miscele complesse nell’ecosistema (es. saggi in vivo e in vitro).
  • Approcci metodologici e saggi di laboratorio per lo studio di inquinanti e problematiche emergenti (es. farmaci, antibiotico-resistenza)
  • Sviluppo di metodi innovativi e rapidi (es. sensori di metagenomica) al fine di identificare fonti/sorgenti di contaminanti emergenti (biologici, microbiologici e chimici), studio del microbioma e strategie innovative di campionamento e monitoraggio (applicazione robotica) degli ecosistemi.
  • Individuazione negli ecosistemi di criteri standard di qualità integrati (protettivi per ambiente e salute umana) anche per metodi ecotossicologici e biota.
  • Studio e valutazione dei servizi ecosistemici nella interazione tra stress ambientali e il benessere umano.
  • Studio e sviluppo di metodi  e sistemi biologici per la riduzione degli impatti antropici sull’ecosistema (es. micro e mesocosmi).
  • Riutilizzo, risparmio e riciclo delle materie prime e processate in un’ottica di sostenibilità, di economia circolare.

Il reparto attualmente dispone si progetti, sia nazionali (di supporto al Ministero della salute e agli territoriali) che internazionali (HORIZON 2020: INTCATCH e BLUE HEALTH)

 

Terza Missione

Parte integrante dell’attività del reparto sono gli eventi divulgativi (convegni, corsi di formazione, interviste).

Il reparto partecipa a cicli di alternanza scuola lavoro, al network stakeholder “Salute e Cambiamenti Climatici”, alla “Notte dei ricercatori”  e alla “Notte dei musei”.

Organizza i corsi FAD e residenziali.

Brevetti: brevetto italiano (richiesta di estensione europea) per invenzione dal titolo “Sistema rapido per l’identificazione delle specie diatomiche – SISDi” rif. 153 – CIG Z8A1B25409. (Brevetto Diatomee-Ns. rif. 944/INV.IT).

 


torna a -> [inizio pagina]

home di Dipartimento->

I commenti sono chiusi.