Homepage ECASS

Reparto  Esposizione a Contaminanti in Aria, Suolo e da Stili di vita  (ECASS)

Responsabile: Dott.ssa Maria Rosaria MILANA

Mission

Il reparto “Esposizione a contaminanti in aria, suolo e da stili di vita” considera un concetto più vasto di “ambiente” rispetto alle tematiche classiche. L’attività è dedicata allo studio dell’esposizione della popolazione a contaminanti nell’aria (indoor e outdoor), nei suoli, nei sedimenti derivanti da sorgenti naturali ed antropiche, in contesti urbani, industriali, rurali  in relazione  all’immissione intenzionale da parte dell’uomo (es fitosanitari, materiali in contatto con l’uomo e il suo habitat), agli stili di vita e comportamenti delle popolazioni, con particolare attenzione ai gruppi più vulnerabili  di popolazione (bambini ed anziani). In tale contesto vengono integrate attività di ricerca, di controllo e di valutazione, che insieme concorrono a formare, mantenere ed accrescere la conoscenza tecnico-scientifica del Personale nei diversi settori citati garantendo un elevato livello di competenza nella risposta istituzionale.

L’approccio metodologico segue alcuni passaggi fondamentali:

  • Caratterizzazione chimico fisica e di pericolo degli inquinanti, delle sostanze e/o materiali inclusi i nanomateriali  e le fibre d’interesse sanitario individuati nella diversa fonte di esposizione. Studio delle fonti di emissione primarie e/o secondarie. Individuazione e studio dei fenomeni e meccanismi di trasporto che determinano il destino dei contaminanti e portano le sostanze in contatto con l’uomo. Tools: campionatori ambientali e/o individuali, studi di migrazione, analisi chimica qualitativa, analisi morfologica, banche dati.
  • Determinazione della quantità (dose esterna) potenzialmente disponibile per l’esposizione umana. Tools: analisi chimica quantitativa (qualità dei dati), analisi morfologica, modelli di trasporto in/da varie matrici.
  • Individuazione  degli scenari di esposizione secondo modelli concettuali di riferimento o sviluppati ad hoc per popolazione generale e gruppi vulnerabili in relazione a stili di vita, comportamenti, contesti territoriali; Tools: banche dati e/o modellistica ad hoc.
  • Valutazione della esposizione “esterna” (aggregata e cumulata) per le diverse fasce di popolazione e identificazione dei gruppi a maggior rischio. Tools: expertise integrata.

Ricerca Istituzionale

Il reparto svolge moltissime attività  istituzionali sperimentali e valutative su richiesta  delle Amministrazioni pubbliche centrali e territoriali, nazionali e internazionali su tematiche specifiche:

  • Inquinanti dell’aria (indoor e outdoor) convenzionali e non convenzionali a maggiore impatto per la salute umana (es. microinquinanti organici e inorganici, amianto e altre fibre di interesse sanitario), in aree urbane (scuole, ospedali, uffici), aree rurali e in emissioni industriali.
  • Suoli contaminati a diversa destinazione d’uso, sedimenti, Siti di Interesse Nazionale. Rischi igienico-sanitari correlati alla gestione dei rifiuti.
  • Interazione materiali/uomo/habitat e identificazione dei meccanismi di esposizione a sostanze chimiche (diretta o mediata).
  • Fitofarmaci e loro residui presenti nelle varie matrici  ( alimentari e ambientali) e  la loro interazione con l’uomo e l’ambiente.
  • Simulazione e modellizzazione: studio della dispersione nell’ambiente e identificazione delle fonti di esposizione umana.
  • Metodiche e tecniche avanzate per l’analisi chimica di sostanze a basse concentrazioni, loro validazione e accreditamento.

Il reparto è sede di 4  Laboratori Nazionali di Riferimento,  tre di questi Laboratori sui residui di fitosanitari in alimenti e un Laboratorio sui materiali a contatto con gli alimenti   I Laboratori sono accreditati ISO/IEC/17025

Le principali aree di attività istituzionali sono:

  • Aggiornamento Banche Dati (ISS/INAIL e Banca Dati Bonifiche).
  • Analisi chimiche di prima e seconda istanza su materiali a contatto con alimenti, prodotti fitosanitari (analisi quali-quantitativa di sostanze attive, impurezze, proprietà chimico-fisiche) e di residui di fitofarmaci; sviluppo, validazione e accreditamento ISO/IEC/17025 di metodi di analisi strumentali.
  • Analisi di Rischio sito-specifiche secondo Parte Quarta Titolo V del D. Lgs. 152/06.
  • Gestione della contaminazione di suoli e rifiuti finalizzata alla mitigazione del rischio.
  • Gestione della stazione di monitoraggio della Qualità dell’Aria ISS appartenente alla Rete Speciale Italiana.
  • Gestione rifiuti ISS.
  • Gruppi di lavoro internazionali (es Unione Europea, EFSA, Consiglio di Europa, CIPAC COI).
  • Gruppo di Studio Nazionale Inquinamento  Indoor.
  • Individuazione di contaminanti e definizione di concentrazione limite come previsto dalla Legge n. 116 dell’11 agosto 2014.
  • Pareri per Ministero della salute sui dossier di registrazione per immissione in commercio dei prodotti fitosanitari e loro sostanze attive, e sui dossier di richiesta di ammissione di nuove sostanze o materiali per contatto alimentare.
  • Pareri su contaminazione dei suoli a diversa destinazione d’uso e sedimenti, nei SIN e non, analisi di Rischio sito-specifica con uso di modellistica.
  • Recepimento Direttive comunitarie.
  • Risposta ad emergenze ambientali.
  • Supporto al Ministero della Salute alle procedure di VIA, AIA.
  • Valutazione del rischio sanitario connesso alla contaminazione di suoli a destinazioni d’uso diverso e/o interessati da attività di smaltimento rifiuti.
  • Valutazione di impatto sanitario (VIS) in relazione alle procedure di VIA.
  • Valutazioni relative all’esposizione ambientale e della popolazione ai prodotti fitosanitari e loro residui.
  • Valutazione dell’ esposizione della popolazione connessa alla contaminazione ambientale in Siti di Interesse Nazionale o non definiti  come  tali.

 

Ricerca Scientifica

  • Studi di contaminazione di arenili sabbiosi da microplastiche.
  • Studi di esposizione del consumatore ad alluminio migrabile da materiali in contatto con alimenti.
  • Studi e statistiche di performance di laboratori  territoriali su fitosanitari, amianto,  sostanze migrabili da materiali a contatto con alimenti.
  • Studi su nanoprodotti in fitosanitari.
  • Studio sulla presenza di esteri ftalici in materiali plastici.
  • Sviluppo di metodiche per la valutazione dell’esposizione agli inquinanti in ambienti indoor.
  • Sviluppo di modelli di valutazione di rischio sanitario per inquinanti dell’aria, dei suoli, e per attività di smaltimento rifiuti.

 

Terza Missione

Il reparto svolge attività di formazione, comunicazione e divulgazione scientifica.

Nel settore della formazione il reparto organizza Corsi per il personale delle Amministrazioni pubbliche centrali e territoriali.

Il personale del reparto:

    • Svolge formazione attraverso attività progettuali, seminariali  e stesura di Linee guida di indirizzo per gli operatori territoriali.
    • Rilascia interviste per giornali, riviste a carattere divulgativo e partecipazione a trasmissioni televisive, trasmissioni radiofoniche sul rischio da materiali.
    • E’ coinvolto nelle attività del Portale della conoscenza dell’ISS.
    • Individua idonee modalità di comunicazione del rischio in materia di contaminazione del suolo e  rifiuti.
    • Partecipa a convegni, eventi di divulgazione, seminari a carattere nazionale e internazionale a vari livelli ( invited speaker, main lectures, presentazioni, poster etc).

Il reparto partecipa alla realizzazione della Notte dei Ricercatori che da alcuni anni viene organizzata nei locali dell’ISS.

torna a -> [inizio pagina] [Ricerca Istituzionale] [Ricerca Scientifica]

home di Dipartimento->

 

I commenti sono chiusi.